Nuovo record a 1,275 il litro

Petrolio sui livelli più bassi delle ultime due settimane. Il Wti è sceso sotto quota 57 dollari risalendo poi a 57,10 in perdita comunque dell'1,70%, dopo che ieri mattina l'Opec aveva ridotto le previsioni relative alla domanda mondiale nel 2005, mentre le attese per il 2006 parlano di una crescita dei consumi dell'1,85%. Gli analisti ritengono inoltre che l'abbassamento dei prezzi sia dovuto al fatto che gli effetti devastanti dell'uragano Emily saranno minimi. La stima sulla domanda per il greggio Opec per il 2005 è stata ridotta di 260mila barili al giorno (a 28,9 milioni di barili al giorno). Intanto c’è il rischio stangata sul popolo delle vacanze. Il prezzo della benzina alla pompa, infatti, registra un nuovo record: nei distributori della Erg il prezzo consigliato sale a 1,275 euro al litro. Massimo storico, in base ai dati del monitoraggio del ministero delle Attività produttive, anche per il gasolio che sulla stessa catena è arrivato a 1,155 euro al litro.