Nuovo record per Google

La prevista fine nel rialzo dei tassi Usa ha galvanizzato il mercato di Wall Street, con gli indici principali che registrano ulteriori performances. In tensione il comparto tecnologico, con Google (più 2,7%) a nuovi livelli record, mentre Yahoo balza del 4,4% a 43,3 dollari, quota che non rivedeva da oltre cinque anni. Migliora anche Ibm (più 1,9%), ma in calo Microsoft (meno 1,2%), dopo il taglio del rating da parte di Credit Suisse First Boston. Sempre in tensione il settore della grande distribuzione, con Best Buy che cresce di oltre il 6%. In ripresa i petroliferi, con Exxon Mobil in rialzo dell’1,1%. In Europa sono ritornati di moda i titoli tecnologici, e a Francoforte balza in avanti Infineon (più 9,1%), mentre a Parigi cresce Cap Gemini (più 13%), Stm (più 2,8%), e ad Amsterdam Philips migliora dell’1,9%. A Londra in deciso rialzo Bae (più 2,8%), ma tonica anche Vodafone (più 3,3%), mentre riprendono a crescere i titoli del lusso.