Nuovo ribasso per l’oro

Il vento del ribasso continua a soffiare sul comparto dei metalli. Lo scenario resta condizionato dai timori su nuovi aumenti dei tassi di interesse.
Così, i prezzi rame hanno ripiegato nell’area di 7mila dollari per tonnellata. Tra i preziosi, l’oro ha chiuso a 574 dollari l’oncia. Per il metallo giallo si tratta di una flessione del 5% in una settimana. Petrolio in area 69 dollari al barile ma le prove di dialogo tra Iran e Onu sembrano scoraggiare iniziative rialziste.