Nuovo sgombero a Cornigliano

Il blitz dei carabinieri è scattato all'alba di ieri. Sette romeni, quattro uomini e tre donne, sono stati trovati in una casa di via dei Laminatoi a Cornigliano dove proprio per bloccare l’ingresso ai rom erano state cementate le porte. I sette erano riusciti ad aprirsi un varco, scoperto dai carabinieri.
Polizia, carabinieri e vigili urbani ieri mattina sono entrati in azione anche nel grande immobile dell'ex albergo Astoria a Cavi di Lavagna per sgomberare extracomunitari e vagabondi che nell'ultimo anno avevano trovato dimora nello storico albergo lavagnese. L'avviso di sgombero pubblicizzato nei giorni scorsi ha fatto sì che molti degli inquilini abusivi andassero via prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. Si calcola che una cinquantina di persone ogni notte frequentasse l’immobile che negli anni ’60-’70 accoglieva migliaia di turisti all’anno. Ora l'Astoria, chiuso da un decennio, è di proprietà di una società milanese che vuole ristrutturarlo.
Un terzo sgombero è stato compiuto nel centro di Genova, in vico Malatti, dove dei marocchini sono stati allontanati dall’abitazione per le pessime condizioni igienico sanitarie.
Sono sempre straniere le persone coinvolte nella rissa scoppiata davanti al supermercato Coop di Largo Milite Ignoto, a Busalla. È accaduto l’altro giorno alle 18.30. Scattata per futili motivi, la rissa ha coinvolto cinque rumeni creando confusione fra i passanti e ha reso necessario l' intervento dei carabinieri.Tre sono stati arrestati, mentre altri due, minorenni, sono stati denunciati.