Il nuovo Spezia fa scintille ma deve cedere al Bologna

Un tiro al bersaglio nel primo tempo. Uno Spezia reattivo e pronto a combattere nella ripresa. E alla fine i liguri mettono addirittura in crisi il Bologna che sbaglia anche un rigore. Purtroppo gli aquilotti si svegliano a risultato già compromesso dopo un primo tempo senza storia.
Al Dall'Ara finisce 3 a 2 per i rossoblù. Il risultato è frutto della partenza devastante del Bologna: 40 secondi e Dazzi fa un miracolo su conclusione di Lavecchia. Niente da fare al 24'. Punizione di Daino, testa di Terzi ed ecco il vantaggio. Due minuti e raddoppia Marazzina su assist di Lavecchia. Il tris al 35': Daino pesca Bucchi che infila il tris. Poi Bucchi se la prende con la traversa colpita in rovesciata al 42'. Per lo Spezia da segnalare la traversa di Di Vicino allo scadere del primo tempo. È il prologo della ripresa perché gli aquilotti tentano una rimonta disperata. Parte Millesi in gol al 6' sfruttando un assist di Guidetti e poi lo stesso capitano accorcia ancora al 34' su servizio di Zizzari. Lo Spezia si ferma e il Bologna sfiora il poker al 44' con Carrus su rigore. Para Dazzi.
DAZZI: 7.5. Pronti via. Lavecchia saggia subito i riflessi con una bomba. Il portierino risponde alla grande e para un rigore nel finale a Carrus.
CECCARELLI 6. Bucchi e Marazzina fanno tremare chiunque. Con Bianchi è ormai il difensore più esperto.
TEDESCHI: 5.5. Immobile sul secondo gol, divide le colpe coi compagni. Causa il rigore e viene espulso.
BIANCHI: 5.5. Giudicare la difesa non è facile, il Bologna ha un attacco panzer.
CAMORANI: 5.5. Gioca molto basso e rinforza la difesa sulla corsia di destra. Bene nel primo tempo. Cala nella ripresa. Troppe volte Bonetto lo salta con facilità. (dal 45' s.t. Kontè: s.v. pochi minuti)
ROMONDINI: 6. Ci mette la grinta.
HERZAN: 5.5. È tutto da scoprire. Il centrocampo di fine stagione passerà dai suoi piedi.
MANZONI: s.v. Daino lo supera in occasione del terzo gol e lui si fa pure male. Esce in barella. (Dal 34' s.t.: Di Vicino: 6.5 Colpisce la traversa nel recupero del primo tempo).
GORZEGNO: 6. Si sgancia. Dalla sua parte c'è meno pressione e può anche attaccare.
MILLESI: 7. Ottime percussioni e bell' impegno sulle ripartenze. Nella ripresa segna il gol della bandiera (13' s.t. Zizzari: 7 battesimo del fuoco nella corrida di Bologna, sfiora il gol e propizia quello di Guidetti).
GIUDETTI: 7.5. Cambia la squadra e lui è sempre lì. Guida l'attacco, cerca l'intesa con Millesi. La trova ad inizio ripresa servendo al compagno il pallone del 3 a 1.
SODA: 7. La squadra è cambiata completamente. Lui fa ricorso al suo sangue freddo e come al solito affronta a testa alta una missione impossibile. Manda in campo da subito Millesi e lui segna.