«Nuovo Testamento per il Nuovo Millennio»

La preziosa pubblicazione donata al Papa durante la visita nella città lombarda

Lo scorso 22 aprile Pavia ha accolto Benedetto XVI, un evento storico per l’intera comunità che ha partecipato a vario titolo con iniziative di grande portata culturale e sociale. Tra di esse, merita attenzione la pubblicazione del «Nuovo Testamento per il Nuovo millennio, presentato ai fanciulli», promossa dalla Fondazione Cariplo con la Fondazione Comunitaria della provincia di Pavia e curata dalle Torchio De’ Ricci. L’opera costituisce un piccolo «caso editoriale» che uscì nel primo decennio dell’800 per i tipi dei Fratelli Vallardi. Concepito come un gioco, il Vangelo per i fanciulli riuniva in un mazzo di 48 carte gli episodi più importanti del Vangelo, privilegiando il testo di Matteo, con alcuni passi di Luca e Giovanni e si poneva quale strumento di catechesi e istruzione religiosa. Il «Nuovo Testamento per i fanciulli», di cui una copia è conservata presso la Biblioteca universitaria, vide una prima moderna edizione nel 1984, durante la visita di Giovanni Paolo II e sempre a cura di Torchio De’ Ricci. La nuova pubblicazione si pone, in continuità con quella precedente, un visibile collegamento tra il pontificato precedente e quello attuale. L’edizione 2007 è stata completamente rinnovata nella veste grafica e le xilografie originali sono state «restaurate» e acquerellate a mano per produrre un piccolo «capolavoro di carta» del uovo Millennio.