Nuovo video del n. 2 di Al Qaida: «Americani, convertitevi all’Islam»

Dubai. Ha fatto sentire nuovamente la sua voce, e in un nuovo video di 41 minuti, trasmesso da un sito di militanti islamici, ha lanciato un messaggio ben preciso, invitando gli americani a convertirsi all'Islam. Ayman al Zawahiri, il vice di Osama Bin Laden, è tornato ieri a minacciare l’Occidente a nove giorni dal quinto anniversario della tragedia dell'11 settembre. In realtà, gran parte del discorso è stata proferita non da al-Zawahiri, ma da quello che è stato identificato come il 28enne americano Adam Yehiye Gadahan, ricercato dall’Fbi per aver partecipato alle operazioni di addestramento di Al Qaida e interprete della rete terroristica. «Invitiamo tutti gli americani e gli infedeli a convertirsi all'Islam», ha detto Gadahan, che si è presentato per la seconda volta al fianco di al-Zahawiri. I due uomini sono apparsi tuttavia non in un video unico, ma in due filmati separati trasmessi insieme sullo stesso schermo. «Alla gente americana e ai popoli occidentali in generale, Dio ha mandato il profeta Maometto come guida, come religione della verità, come messaggero», ha iniziato il vice di Bin Laden, nel suo messaggio di introduzione, a cui è seguito appunto l'appello di Gadahan.