A Nuzzi la solidarietà dei cronisti lombardi

«Solidarietà» al cronista del «Giornale» Gianluigi Nuzzi raggiunto da avviso di garanzia per «la pubblicazione delle intercettazioni tra Giovanni Consorte e Piero Fassino» arriva dal Gruppo cronisti lombardi che fa parte dell’Associazione lombarda giornalisti. «Un atteggiamento della magistratura - si legge - intimidatorio e teso a limitare il diritto di cronaca. E, quindi, la libertà di stampa. Così la cronaca giudiziaria pare avviarsi a divenire un reato per il solo fatto di esistere. Invitiamo tutti i cronisti a manifestare solidarietà al collega Nuzzi, perché il diritto di far cronaca di uno è il diritto di far cronaca di tutti».