Obama, caos sui ministri: in tre hanno rinunciato per problemi con il fisco

Sale a tre il numero dei ministri che hanno preferito lasciare l'incarico per problemi fiscali. Dopo il governatore del New Mexico Bill Richardson oggi hanno rinunciato Tom Daschle e Nancy Killifer

Washington - Sale a tre il numero dei neoministri nominati da Obama costretti a lasciare l'incarico per motivi fiscali. L'ultimo, in rodine temporale, è stato l’ex senatore democratico Tom Daschle che ha rinunciato alla carica di ministro della sanità per problemi con il fisco. Il presidente Barack Obama ha detto che accetta la decisione di Daschle con "tristezza e rimpianto". Daschle, ex leader della maggioranza democratica in Senato, aveva evaso oltre 120 mila dollari di tasse. Ha motivato il ritiro affermando di non essere un leader che ha la piena fiducia del Congresso e che la sua nomina avrebbe potuto essere fonte di problemi.

Lascia anche la Killifer
Oggi ha gettato la spugna per problemi fiscali anche un’altra esponente della squadra di Obama, Nancy Killifer, responsabile della verifica sul budget federale per evitare sprechi. Killefer, la terza persona scelta da Obama a essersi fatta da parte dopo il governatore del New Mexico Bill Richardson e Daschle, ha scritto una breve lettera a Obama spiegando di "avere capito che nell’attuale contesto i miei personali problemi con le tasse potrebbero provocare esattamente quel tipo di distrazione e ritardo" che deve essere evitato nel rispondere agli attuali urgenti problemi economici.

Nella bufera anche Geithner Il governatore della Federal Reserve di New York Geithner, poi confermato segretario al Tesoro in Senato, era stato colto in fallo sul pagamento di circa 34.000 dollari di tasse relative all’assistenza sanitaria e ai contributi pensionistici relativi agli anni in cui aveva lavorato per il Fondo Monetario Internazionale. Geithner è stato infine confermato dal Senato ma il numero di contrari alla sua nomina, - 34 contro i 60 favorevoli, - era stata insolitamente alta per la scelta di un membro del Gabinetto.