Obama congela gli stipendi dei dipendenti pubblici

Gli Stati Uniti passano all’attacco del deficit e del debito: il presidente Barack Obama propone il congelamento dei salari dei dipendenti civili pubblici per quest’anno e il prossimo. Una misura che consentirà risparmi per 2 miliardi di dollari nell’esercizio fiscale 2011, 28 miliardi in 5 anni e, se continuata, fino a 60 miliardi in un decennio. Servono «scelte difficili» e «sacrifici» da parte di tutti - afferma Obama - per gestire l’«insostenibile» traiettoria dei conti pubblici