«Obama ha mentito sulla madre e il cancro»

Per promuovere la propria campagna sulla nuova sanità americana, Barack Obama aveva puntato anche sulla famiglia. Aveva infatti raccontato che la madre, Ann Dunham, era morta a soli 53 anni per un tumore anche a causa delle difficoltà economiche. Ma questa versione sarebbe falsa. Non sarebbe vero che la donna non ricevette alcun rimborso dalla sua assicurazione, lo sostiene un libro appena pubblicato negli States. A singular Woman: The Untold Story of Barack Obama’s Mother, di Janny Scott, ex giornalista del New York Times, riscrive la vicenda che il presidente utilizzò appunto per dare più vigore alla sua proposta di riforma sanitaria. Il libro sta facendo discutere, visto che se fosse tutto confermato, smentirebbe quanto sostenuto da Obama in uno spot che all’epoca del dibattito sulla healthcare emozionò l’America. «Non potrò mai dimenticare - disse il presidente - come mia madre, combatteva il cancro e si preoccupava del fatto che la sua compagnia si rifiutasse di pagare le spese per la sua cura». Obama faceva riferimento alle cosiddette condizioni pre-esistenti, grazie alle quali le assicurazioni hanno lucrato fortune enormi e che la sua riforma ha abrogato per sempre. Ora però il libro, sostiene che le spese sono state regolarmente pagate.