Obama, l'analisi del ko: "Mia la responsabilità. Usa frustrati per crisi"

Il presidente parla dopo la sconfitta dei democratici nelle elezioni di midterm (la Camera ai repubblicani, il Senato resta democratico): "E' stata una lunga notte. Non si creano abbastanza posti di lavoro. Concentriamoci sulla crescita. Avanti con la riforma sanitaria"

Washington - Analisi di una sconfitta. Il presidente Barack Obama ha detto oggi che quella del voto di midterm "è stata una lunga notte" per lui, ammettendo di aver ricevuto "una bastonata". "La gente - ha detto - è profondamente frustrata perché l’economia non si riprende abbastanza in fretta, perché non vengono creati abbastanza velocemente nuovi posti di lavoro". Il presidente si è assunto la responsabilità della sconfitta elettorale subita dai democratici nelle elezioni di metà mandato. "Come presidente mi prendo la responsabilità" del risultato elettorale di ieri. "Io devo fare un lavoro migliore come tutti quanti a Washington" ha aggiunto Obama. Poi ha chiarito che sarà giudicato come presidente "dai risultati che otterrà" e ha ammesso che in questo momento la gente non è soddisfatta di tali risultati.

Accordo con i repubblicani Il presidente degli Stati Uniti ha detto di essere pronto a collaborare con i repubblicani dopo il risultato delle elezioni di metà mandato, che ha riconsegnato all’opposizione il controlla della Camera dei Rappresentanti. I democratici e i repubblicani "devono trovare un terreno comune per fare progressi" ha detto Obama in una conferenza stampa dalla Casa Bianca, sottolineando che "non sarà facile", ma di "essere pronto a sedermi al tavolo con membri dell’opposizione per lavorare a soluzioni valide per gli americani".

Avanti con la riforma sanitaria Obama spiega che la riforma sanitaria "era la cosa giusta da fare", ma apre alla possibilità di considerare modifiche dei repubblicani per renderla più efficace. Ricordando il caso della donna che ha dovuto mettere un’ipoteca sulla sua casa per curarsi che ora può avere un’assicurazione sanitaria, Obama ha ribadito la convinzione di "aver fatto la cosa giusta" con la riforma. "Se i repubblicani hanno idee su come migliorare questa riforma, renderla più agile ed efficace sono felice di considerare alcune idee" ha detto, riferendosi, nel dettaglio, alle misure che impongono un peso eccessivo sulle piccole imprese.