Con Obama presidente c’è poco da guadagnare

Fa un po’ british scommettere su qualsiasi evento, ma ormai anche i genovesi si stanno abituando. E così la febbre da Casa Bianca non impazza solo sulle tribune politiche televisive. Nelle agenzie della Snai a Genova da qualche giorni sono comparsi i cartelli con le «quote» per chi vuole puntare sulla vittoria di John Mc Cain o Barack Obama alla presidenziali americane di martedì. Il vantaggio che i sondaggi riconoscono al candidato democratico si riflette sullo scarso valore della vincita che verrebbe pagata (1.15 volte la giocata) a chi punterà su di lui. E così, forti anche del recupero di cui è accreditato Mc Cain e dell’alto tasso di indecisione degli americani, pare che molti genovesi abbiano deciso di rischiare il colpo grosso: la vittoria del repubblicano pagherebbe 5.50 volte la giocata.