Obama punta sul treno: 8 miliardi per finanziare l'alta velocità americana

Parte l'alta velocità made in Usa. Il presidente Obama ha annunciato un programma con l'obiettivo il ritardo accumulato in campo ferroviario. L'opera verrà finanziata con 8 miliardi di dollari presi dai fondi per il rilancio dell’economia

Washington - Al via l’alta velocità ferroviaria negli Stati Uniti: il presidente Usa Barack Obama ha oggi annunciato un programma con l’obiettivo di colmare nei prossimi anni il ritardo statunitense nei confronti di paesi europei come Francia e Spagna, orientali come Cina e Giappone. "Abbiamo bisogno di un sistema di trasporto intelligente che risponda ai bisogni del Ventunesimo secolo", ha detto Obama alla Casa Bianca, prima di lasciare Washington alla volta del Messico.

Finanziamenti per 8 miliardi
L’alta velocità Usa verrà finanziata con 8 miliardi di dollari presi dai fondi per il rilancio dell’economia, di un totale di 787 miliardi di dollari, varati dal Congresso a febbraio, ai quali si aggiungeranno altri finanziamenti della Casa Bianca, 5 miliardi di dollari in 5 anni. Il presidente ha riconosciuto che "si tratta soltanto di un primo passo, sabbiamo benissimo che il programma è a lungo termine" Il piano complessivo è molto ambizioso, vista anche l’estensione degli Stati Uniti. Tra gli itinerari prioritari spiccano il collegamento San Francisco-San Diego, in California, e quello della costa est, dal New England alla Florida.