Obama: tetto a 500mila dollari per gli stipendi dei manager

Un tetto di 500mila dollari l’anno
ai compensi dei manager delle banche e delle società che hanno
ricevuto aiuti pubblici nell’ambito del piano di salvataggio del
sistema finanziario. Obama: "Serve responsabilità"

Washington - Un tetto di 500mila dollari l’anno ai compensi dei manager delle banche e delle società che hanno ricevuto aiuti pubblici nell’ambito del piano di salvataggio del sistema finanziario. Lo ha annunciato il presidente americano Barack Obama, sottolineando che "non saranno tollerati" maxi-stipendi "in un periodo di crisi".

Tetto agli stipendi Criticando la "cultura dell’interesse personale e del guadagno a breve termine", Obama ha spiegato che "per rilanciare il nostro sistema finanziario, dobbiamo ripristinare la fiducia. E per farlo dobbiamo essere certi che le risorse dei contribuenti non si traducano in eccessivi compensi per Wall Street. Tutti dobbiamo assumerci delle responsabilità. E questo include anche i manager delle maggiori società finanziarie che, con il cappello in mano, hanno chiesto aiuto quando erano in difficoltà, pagandosi comunque con bonus eccessivi". "I super manager delle aziende che ricevono aiuti straordinari dai contribuenti americani avranno il loro compenso bloccato a 500mila dollari, una frazione rispetto ai salari attuali. E se questi manager riceveranno compensi supplementari, sarà sotto forma di azioni che non potranno essere pagate fino a che i contribuenti non avranno ricevuto indietro le loro risorse", ha spiegato ancora Obama.