Obama vola nei sondaggi: +10 su Hillary

da Washington

Barack Obama vola nei sondaggi, rastrella appoggi eccellenti a destra e a manca e inonda di spot la Pennsylvania, lo stato dove i democratici andranno alle urne il 22 aprile, ma intanto un nuovo scheletro esce dal suo armadio. La rivista online Politico ha riesumato un questionario del lontano 1996 a cui l’allora aspirante senatore statale dell’Illinois rispose prendendo posizioni molto più a sinistra di adesso. Nel questionario Obama si proclama decisamente contrario alla pena di morte e al porto d’armi mentre dice di essere favorevole a garantire il libero aborto a una ragazza dodicenne o tredicenne.
Intanto però Obama ha preso l’abbrivio nei sondaggi: l’ultimo rilevamento Gallup lo dà in vantaggio su Hillary di ben dieci punti percentuali: è il distacco più vasto dall’inizio dell’anno. Lo spostamento nei favori della pubblica opinione fa seguito a una settimana in cui l’ex First Lady è stata ridicolizzata per aver raccontato di esser sfuggita alle pallottole dei cecchini all’aeroporto di Tuzla in Bosnia. Un episodio mai avvenuto durante il viaggio in Bosnia del 1996.
Per Hillary, che sempre Politico rivela essere spaventosamente indietro nel pagamento delle forniture, altre cattive notizie sono in agguato: la collega del Minnesota Ann Klobuchar ha annunciato l’appoggio a Obama. Altri sette deputati della North Carolina, dove si vota il 6 maggio, starebbero per passare nel campo del rivale, riferisce il Wall Street Journal secondo cui la nuova pioggia di endorsment nasce dalla considerazione di molti all’interno del partito che la gara tra i due rivali stia avvelenando le chance dei democratici di battere John McCain nel voto di novembre.