Obbligazione fino a un miliardo

Fiat

Fiat Group torna sul mercato dei capitali con un’emissione obbligazionaria denominata in euro, forte anche del recente miglioramento del rating da parte di Standard&Poor's, Fitch e Moody’s. Dopo avere lanciato, lo scorso anno, bond per 2 miliardi mettendo fine a una lontananza dal comparto obbligazionario che durava dal 2003, il Lingotto ha deciso di procedere all’emissione di un prestito tra 500 milioni e un miliardo (tale la spezzatura dell’Eurobond benchmark) i cui termini saranno definiti nel giro di una settimana «in base alle condizioni di mercato» e i cui introiti «saranno utilizzati per i fabbisogni ordinari, incluso il rifinanziamento del debito esistente del gruppo». L’Eurobond benchmark vede come bookrunner Bnp Paribas, Ubs e Calyon.