Obiettivo Terra con National Geographic

A 120 anni dalla nascita della National Geographic Society, i fotoreportage di National Geographic sorprendono ancora con luoghi poco esplorati, comportamenti animali e umani, eventi naturali. Le immagini trasmettono emozioni, esprimono sentimento, bellezza, vitalità. La mostra Acqua, aria, fuoco, terra, al Palazzo delle Esposizioni (fino al 30 marzo, ingresso gratuito), propone una serie di scatti, per la maggior parte inediti, selezionati tra i più importanti servizi realizzati per il magazine. La mostra vuole rendere omaggio alla bellezza di un mondo che sta cambiando a velocità vertiginosa. Compito della società è, infatti, quella di far conoscere l’ambiente e contribuire alla sua salvaguardia. Come scrive il curatore della mostra Guglielmo Pepe, i fotografi della prestigiosa rivista «sanno come colpire al cuore e alla testa: le loro immagini ricordano che viviamo in un pianeta bello e struggente, eppure fragile e malato, bisognoso di cure. La fedele compagna, la macchina fotografica, ha capito qual è la nuova missione, la nuova avventura: aiutare a salvare il mondo». L'evento vuole celebrare anche i primi 10 anni di National Geographic Italia. Per questo sono esposte tutte le copertine italiane e sono state raccolte in un video le foto dei 39 fotografi italiani che hanno collaborato nel decennio.