Occhio alle mail: il nome del vice arriverà via posta

da New York

Gli indugi per primo li aveva rotti il sito Drudgereport, specializzato in indiscrezioni. Ieri il New York Times lo ha confermato: Barack Obama dovrebbe far sapere oggi chi sarà il suo vice. Chiunque scelga, il tam tam mediatico sarà immediato. I primi a saperlo, infatti, saranno i suoi sostenitori che si vedranno arrivare sul cellulare un messaggino o che troveranno una mail nella loro casella di posta elettronica.
E anche il momento è studiato nel minimo dettaglio: annunciandolo nelle prime ore della mattina Obama intende sfruttare tutte le ore della giornata, iniziando dai telegiornali del mattino e riprendersi quello spazio che il rivale McCain gli ha tolto.
Approfittando delle sue vacanze alle Hawaii, infatti, il candidato repubblicano ha scalzato il senatore dell’Illinois dai titoli dei media. Ora, con la convention democratica di Denver, che dovrebbe dargli ufficialmente l’investitura di candidato alla Casa Bianca, alle porte Obama ha deciso di presentare finalmente il suo numero due al pubblico. La rosa, secondo gli analisti politici, sarebbe ridotta a sei nomi: nell’sms che migliaia di persone si vedranno arrivare stamattina, ce ne sarà soltanto uno.