Occupazione Il calo peggiore dal 2002 È boom della cassa integrazione

Novembre è stato un mese nero per i lavoratori delle grandi imprese, dove l’occupazione alle dipendenze ha incassato il maggior calo annuo dal novembre 2002, mentre l’utilizzo della cassa integrazione ha registrato un’impennata senza precedenti negli ultimi otto anni, cioè da quando esistono le serie storiche dall’Istat. Nelle imprese con 500 e più addetti, secondo i dati diffusi dall’Istituto di statistica, l’occupazione (escludendo i dipendenti in cassa integrazione) è diminuita a novembre del 2,1% rispetto allo scorso anno (-1% al lordo della Cig), con un calo particolarmente accentuato nell’industria (-4,7%). Il ricorso alla Cig è stato di 19,1 ore per mille ore lavorate (+11,5 in un anno) ed è stato particolarmente consistente nell’industria (+29,8 dal 2007). Il calo dell’occupazione si è sentito un po’ in tutti i settori, con punte particolarmente negative nella produzione di energia elettrica, gas e acqua e nelle costruzioni. Flessioni marcate hanno interessato anche alcuni comparti delle attività manifatturiere. Nei servizi, invece, i più colpiti sono stati alberghi e ristoranti, trasporti e comunicazioni.