Odissea intorno al gusto

Luca Vercelloni è un esperto di marketing alimentare che «ha scelto come mestiere quello di occuparsi dei gusti altrui», come ricordato nel risvolto della sua ultima fatica, Viaggio intorno al gusto, libro edito presso l’associazione culturale Mimesis di Milano, 02.89403935, www.mimesisedizioni.it. Come recita il sottotitolo, è «l’odissea della sensibilità occidentale dalla società di corte all’edonismo di massa». Pagine che si devono leggere con attenzione, certo non un ricettario o testi messi assieme alla rinfusa. Vercelloni parte dal significato iniziale, primitivo del termine, dal ricordare che il gusto è uno dei cinque sensi, «una facoltà naturale e pur tuttavia acquisito, espressione della corporeità, ma anche delle abitudini, delle tradizioni e dell’incivilimento, stimolato dalla fame e dall’istinto di sopravvivenza, ma anche dalla lusinghe del pregio e del privilegio», un viaggio che arriva alla nouvelle cuisine e in seguito alle ricette griffate di oggi fino ad assumere «un nuovo nume tutelare: è Ermes, il dio che guida i sogni. Il dio piccolo, losco, leggero, bugiardo, che si abbandona giocando al piacere di fantasticare».