Odissea sui binari: otto ore di ritardo

Otto ore e mezza. È il ritardo accumulato dal treno speciale Reggio Calabria-Milano che, partito alle 21.05 di sabato, sarebbe dovuto arrivare alle 12.05 di ieri. Invece ha raggiunto la Lombardia solo alle 20.40. Vari intoppi lo hanno rallentato. I passeggeri sono rimasti senza assistenza fino a Genova: «Eravamo senza acqua e cibo. Le carrozze erano sporchissime». I primi aiuti sono arrivati in Liguria alle 18.30. Solo qui i viaggiatori sono stati rifocillati. Il treno era rimasto bloccato per tre ore alla partenza a causa di una protesta sui binari della stazione. Il secondo intoppo a Grosseto, dove ha dovuto cambiare percorso per il rinvenimento di una bomba della seconda guerra mondiale. A questo si è aggiunto il cambio della motrice.