UN’ODISSEA VIAGGIARE IN TRENO

D a una parte lo studio sull’Alta Velocità o l’entrata in funzione del Pendolino sulla tratta Genova-Milano, dall'altra le disavventure di tanti cittadini, liguri e non, che fruiscono del treno andando incontro a vere e proprie odissee. Ho personalmente ricevuto segnalazioni di disservizi sui treni Nord Sud (Genova-Villa San Giovanni e Sicilia) da far rabbrividire. Vagoni sporchi, scompartimenti dissestati, aerazione inesistente con caldo soffocante di giorno e freddo fastidioso nelle ore notturne, bagni allagati, lavandini otturati. Da arrossire di vergogna per un paese che si definisce civile.
È invece notizia recente quella di viaggiatori nei pressi di Pietra Ligure che, esasperati, sono arrivati addirittura a correre il rischio di denunce pur di interrompere uno stato di viaggio divenuto insopportabile.
La conseguenza è il blocco dei binari per condizioni igieniche e di sicurezza precarie sul Treno interregionale Ventimiglia-Torino. Per chi fa politica come il sottoscritto questo é uno dei primi impegni che si deve affrontare per assolvere al mandato di esercitare. Occorre ridisegnare una nuova politica nelle Ferrovie dello Stato, non si possono enfatizzare, come specchietti per le allodole, l'entrata in servizio di nuovi treni superveloci quando molti nostri corregionali sono costretti a veri viaggi massacranti per raggiungere le destinazioni.
In Liguria questo disagio e' particolarmente sentito visto l'alto numero di concittadini di origine meridionale (calabrese e siciliana in primis).
Questa analisi è diretta in prima istanza all'assessore regionale ai Trasporti della nostra Regione, dottor Merlo, con preghiera di farla propria, segnalarla ai vertici Liguri di Trenitalia e, soprattutto, indirizzarla al ministro dei Trasporti, ingegner Bianchi per un intervento urgente presso le Ferrovie e i vertici di Trenitalia.
Andando verso la stagione calda la gente esasperata potrebbe arrivare a manifestazioni di protesta clamorose. Cerchiamo di andare incontro a queste segnalazioni per evitare situazioni imbarazzanti lesive della dignità e del decoro dei cittadini.
*Capogruppo A.N.
Consiglio Comunale