Offerti 4,5 miliardi per Westinghouse

Toshiba

Toshiba Corporation è pronta a pagare 5,4 miliardi di dollari per acquisire Westinghouse Electric, assicurandosi così il controllo dell'azienda americana specializzata in tecnologie nucleari. La manovra rappresenta una scommessa di lungo termine del colosso giapponese sul futuro dell'energia atomica. L'accordo, interamente in contanti, rappresenta tre volte il valore del prezzo atteso dai vertici di Westinghouse, e arriva in un momento in cui lo sviluppo dell'energia nucleare ha preso nuovo slancio. Il colosso nipponico, noto soprattutto per la produzione di televisori e memory card, è pronto ad affrontare la nuova sfida dell'energia atomica facendo leva sulla propria posizione rilevante nel mercato interno. British Nuclear Fuels, colosso controllato dal governo britannico, aveva messo in vendita Westinghouse, società con sede a Monroeville, Pennsylvania, lo scorso anno stimando il prezzo di cessione a circa 2 miliardi di dollari.