Offriremo programmi

Egregio dottor Lussana, l’articolo da lei ospitato nei giorni scorsi sulle colonne genovesi de «Il Giornale», intitolato «Non si vince senza durezze», a firma di Mikail Autaut, mi stimola qualche breve considerazione.
Anzitutto a lei va riconosciuto il grande merito di dare da tempo spazio - anche nei momenti più critici per la Casa delle Libertà - alle tante voci del Centrodestra che, altrimenti, non avrebbero trovato e non troverebbero alcuna tribuna. In qualche caso, ma credo che questo fosse un rischio calcolato, il livello forse non è sempre stato altissimo e si è rischiato di scivolare nelle polemiche e nei personalismi. L’articolo sopra citato è, però, oltre che una lucida e propositiva (...)