Oggetti smarriti negli aeroporti: c’è un dente ma anche un letto

Un dente, una protesi ma anche un letto ad una piazza. Certo che chi viaggia spesso ha fretta o la testa tra le nuvole, ma l’inventario degli addetti agli oggetti smarriti nell’ultimo mese a Malpensa e Linate lascia davvero a bocca aperta. C’è di tutto. Più di mille gli oggetti ritrovati dagli uomini della Sea, la società di gestione degli scali, che sono abituati ormai a raccogliere di tutto in ogni momento dell’anno. Ma è specie nel periodo natalizio che i passeggeri, più numerosi del solito o forse solo un pò più rilassati, lasciano dietro di sè una curiosa quantità di effetti personali poco prima di imbarcarsi o subito dopo essere atterrati. Dei 6.900 oggetti rinvenuti in tutto il 2011, ben il 15% è relativo al mese di dicembre, con una coda nei primi giorni di questa settimana di inizio 2012. La «classifica» dice che si perdono nell’ordine soprattutto cinture, cellulari, occhiali, orologi e computer e strumenti musicali E una volta all’anno, la società aeroportuale mette all’asta tutto ciò che non viene reclamato entro 12 mesi.