Oggi Banca Leonardo diventa di Braggiotti

da Milano

Banca Leonardo passa nelle mani di Gerardo Braggiotti. Dopo settimane di trattative è infatti attesa per oggi la firma dell’accordo con i soci fondatori di Banca Leonardo che trasferirà la proprietà dell’investment bank milanese nelle mani dell’ex numero uno di Lazard.
Il passo preliminare è stata la documentazione licenziata ieri dai consulenti legali delle due parti che oggi dovrebbero ufficializzare la decisione. A quel punto prenderà il via la due diligence, anche se per Banca Leonardo si parla di una valutazione prossima a 100-120 milioni. Entro pochi giorni l’operazione sarà quindi sottoposta al vaglio di Bankitalia, cui spetta il potere di autorizzare la compravendita della banca milanese nata su iniziativa di due storici ex agenti di cambio milanesi (Attilio Ventura e Gian Luigi Milla) assieme all’agente di cambio Alberto Foglia.
Il perfezionamento dell’operazione è atteso a gennaio. In una seconda fase la banca, a quel punto interamente controllata da Braggiotti e dalla sua squadra, avvierebbe un secondo e più ingente aumento di capitale: si parla di un controvalore fino a 700 milioni anche se l’importo potrebbe essere diverso visto che dovrebbero essere previste più tranche. La ricapitalizzazione sarà l’occasione per favorire l’ingresso nel capitale dell’istituto di alcuni protagonisti della finanza italiana così come è probabile che rientri in gioco qualcuno dei soci fondatori. Al momento il progetto è allo studio, tra gli italiani, dell’Ifil della famiglia Agnelli e del gruppo Ligresti; tra gli stranieri potrebbero invece essere coinvolti il finanziere belga Albert Frere e la finanziaria francese Eurazeo, che è anche tra gli azionisti di Lazard.