Oggi il bon ton naviga in rete

Chissà quali sarebbero i commenti di Irene Brin ai consigli di buon vivere e buona educazione contemporanei. Si dovesse eleggere un erede al Dizionario, a un primo rapido esame di riviste femminili e internet l’imbarazzo della scelta andrebbe davvero preso alla lettera. Ecco un piccolo elenco di emuli, magari inconsapevoli, della Brin: alla New York university si elargiscono corsi di due anni in Business etiquette, ovvero corsi di galateo del lavoro per giovani manager; nota tra i navigatori è la Netiquette, «etica e norme di buon uso dei servizi di rete» per rispettare la privacy degli utenti di internet; proliferano i forum e i blog sul bon ton - da quello di Lina Sotis per il Corriere alle intemperanze di Dagospia - per ogni classe sociale, dal neoborghese al freak chic e chiudono la serie i galatei ad hoc, da quello dell’associazione Cacciaepesca per placare la foga venatoria all’ultimo di Telefono Blu per il «perfetto turista balneare».