Oggi camera ardente per Don Verzè Don Mazzi: «Era come un profeta»

La camera ardente pubblica per rendere omaggio a don Luigi Verzè, scomparso due giorni fa, sarà allestita questa mattina per due ore, dalle 9 e 30 alle 11 e 30, al Ciborio, lo spiazzo centrale del nuovo centro di ricerca del San Raffaele. La bara sarà esposta nel medesimo luogo in cui è stato celebrato il funerale dello storico braccio destro di don Luigi, il fedelissimo Mario Cal, morto suicida nel luglio scorso. Subito dopo la salma di don Verzè partirà per Illasi, il paese in cui era nato 91 anni fa. Molti i messaggi di condoglianze. Il governatore Roberto Formigoni, che per anni gli è stato vicino, ricorda che «ha assistito e curato migliaia di persone». Conclude: «Al di là degli aspetti recentemente emersi, rimanga la preghiera e il ricordo di quanto di positivo egli ha fatto».