Oggi cancellati quasi 200 voli

Ieri una giornata difficile per chi vola. E oggi sarà peggio. Dalle 10 alle 18, infatti, si astengono dal lavoro i controllori di volo dell’Enav del sindacato autonomo Sacta e gli assistenti di volo Alitalia aderenti a Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt, Ugl T.A., Anpav, Avia e SdL. Ma anche ieri, come detto, molti problemi all’aeroporto Leonardo da Vinci. Sono stati 32 (15 in partenza e 17 in arrivo) i collegamenti di Alitalia cancellati all’aeroporto di Fiumicino, per il perdurare dello stato di agitazione con il rigido rispetto del contratto da parte degli assistenti di volo. Tra i voli soppressi, soprattutto in mattinata, alcuni diretti a Linate, Parigi, Verona, Reggio Calabria, Pisa, Torino. Lunghe file di passeggeri in attesa di essere riprotetti su altri voli si sono registrate ai banchi della compagnia per buona parte del pomeriggio. E diversi viaggiatori sono stati riprotetti su voli anche di altri vettori, come Air One, la cui società invece proprio sabato scorso ha raggiunto con i sindacati un’intesa sul contratto per gli assistenti di volo. E oggi Alitalia sarà costretta a cancellarne 394 sull’intera rete, metà dei quali, circa 196, solo a Fiumicino.