Oggi cda per gli Pneumatici in Borsa

La quotazione degli Pneumatici Pirelli è pronta al decollo: il consiglio di amministrazione della società è stato convocato oggi per dare il mandato al presidente Marco Tronchetti Provera di avviare le procedure che riporteranno in Borsa il settore. Nella riunione non dovrebbero essere conferiti gli incarichi per l’advisor finanziario e per i global coordinator dell’Ipo. In prima linea per accompagnare Pneumatici in Borsa ci sono, comunque, Goldman Sachs e Mediobanca. Ieri, a Piazza Affari, il titolo della Bicocca è stato tra i protagonisti: chiusura in rialzo dell’1,12%, a 0,83 a euro, con 36 milioni di azioni scambiate. Se arriverà il via libera al progetto, Pirelli Pneumatici approderebbe al listino a ridosso dell’estate. L’assemblea, convocata in seconda il 20 aprile per l’approvazione del bilancio 2005 e l’eventuale dividendo, potrebbe prevedere una parte straordinaria durante la quale sottoporre al voto degli azionisti il progetto. Gli analisti sono allineati su una valutazione della business unit guidata da Francesco Gori di circa 3 miliardi e, nell’ipotesi di un collocamento di una quota del 50%, che permetta a Pirelli di mantenerne il controllo, sui valori del consensus, il potenziale dell’Ipo sarebbe di circa 1,5 miliardi di euro.