Oggi in consiglio i rilievi degli ispettori di Via Nazionale

C’è attesa per il cda della Popolare Italiana che oggi passerà al vaglio i risultati della lunga ispezione di Banca d’Italia in una riunione che, probabilmente, affronterà anche il tema delle aggregazioni bancarie. Gli amministratori dovranno valutare i rilievi degli ispettori di Via Nazionale, giunti nel maggio scorso alla sede centrale di Lodi e il cui lavoro è terminato solo nella primavera di quest’anno. Un’ispezione profonda che è passata attraverso tutte le fasi della ristrutturazione del gruppo e l’arrivo dei nuovi vertici. Quanto alle aggregazioni, i vertici della banca hanno in più occasioni ribadito che i contatti con altri istituti sono stati sempre informali e a livello preliminare. Negli ultimi giorni la stampa tedesca ha rilanciato l’ipotesi, circolata già nei mesi scorsi, di un interessamento di Deutsche Bank, già socio Bpi dopo la fusione delle controllate, e che vanta rapporti consolidati con la ex Lodi finiti peraltro sotto la lente dei magistrati milanesi per via delle operazioni realizzate al tempo della scalata Antonveneta. Intanto, dopo la pausa di lunedì, il titolo ha ripreso ieri la corsa in Borsa: con un mercato negativo, ha guadagnato l’1,21% a 9,26 euro, tra scambi rilevanti.