Oggi D-Day la corsa per le donne

Si corre oggi a Milano la «corsa delle donne» per la donna che, più di ogni altra, negli ultimi anni ha onorato la grande tradizione della maratona azzurra.
Bruna Genovese sarà infatti tra le protagoniste della D-Day Run, la gara tutta al femminile sulla distanza di 10 km che oggi invade le strade del cuore della città. All’ombra della Madonnina, l’atleta trevigiana farà la terza uscita agonistica dopo l’ottimo quarto posto, accompagnato dal primato personale (2h25’28"), ottenuto alla maratona di Boston.
Archiviata da neanche un mese la maratona di Boston, la forma dell’allieva di Salvatore Bettiol non è comunque ottimale. «Dopo Boston, ho staccato la spina e mi sono concessa quattro giorni di vacanza in Provenza - spiega la Genovese, che a Milano indossa il pettorale numero 1 -. A Rieti abbiamo trovato una giornata umida, la pista era bagnata e, da lì a qualche giorno, mi è venuto un forte mal di gola, accompagnato da febbre alta. Ora sto meglio e ho ripreso la preparazione. Gli Europei di Goteborg, in fondo, non sono così lontani».
La D-Day Run è una delle corse italiane più qualificate dell’anno nel pur ampio panorama della podistica italiana.
Al via moltissime azzurre: dalla Console alla Sommaggio, dalla Sicari alla Toniolo, dalla Marconi alla Mancini, dalla Rungger alla Maraoui, a Lucilla Andreucci. «Un’ottima concorrenza – continua la Genovese -. Diverse atlete possono puntare alla vittoria. E tra queste ci sarò anch’io. Nonostante i problemi che ho avuto, le sensazioni degli ultimi giorni sono positive. Qualche allenamento ha meravigliato anche me: il grande lavoro svolto per preparare la maratona di Boston, evidentemente, continua a dare i suoi frutti».
Bruna Genovese è arrivata a Milano con un po’ d’anticipo perché aveva un appuntamentop importante, al di là della prova odierna.
È stata infatti tra le campionesse che ieri, alle (ore 10, parco di Porta Venezia, su iniziativa della Nike, sponsor tecnico della trevigiana, hanno tenuto una lezione di preparazione alla corsa per atlete principianti.