Oggi il via Tra i due litiganti subito una scia di veleni

Inizia oggi, almeno si spera, la edizione numero 33 della Coppa America. Al timone di Alinghi Ernesto Bertarelli in persona, quello di Bmw Oracle sarà governato da James Spithill il talento che ha portato l'ultima Luna Rossa. Chi vincerà due regate su tre conquisterà la più prestigiosa competizione velica del mondo che Alinghi ha vinto per due edizioni consecutive consegnando l’ambito trofeo alla Società nautica di Ginevra
Dopo un infernale litigio che ha tenuto attiva la Corte suprema di New York finalmente i duellanti si trovano in acqua nel mare di Valencia. Per la cronaca i procedimenti sono stati nove richiesti dagli americani e tre dagli svizzeri. I giudici hanno dato sette volte ragione a Bmw Oracle, due ad Alinghi. Tre giudizi sono in sospeso, e potrebbero anche ribaltare l'eventuale risultato in acqua. Un’udienza sulla costruzione delle vele è prevista il 23 di questo mese. Ieri Larry Ellison ha rinunciato a presentarsi alla conferenza degli armatori, con un gesto non del tutto compreso. «Non avrò tempo di andarci» aveva detto polemico un paio di sere fa. Avrebbe voluto sul palco Russel Coutts non previsto perché skipper e non armatore. Ernesto Bertarelli si è trovato così solo. E non gliele ha mandate a dire: «È davvero una vergogna che Larry non sia qui». Cercando poi di spiegare due anni di tormentati rapporti: «Non sapete quante volte sono stato disponibile a un incontro e lui non ha fatto altrettanto. Come ora, io sono qui, lui non c’è. Sono imbarazzato a essere qui da solo». La cerimonia di apertura è andata in scena senza la tradizionale parata delle barche e senza la presenza degli armatori, un ulteriore segnale della rottura assoluta dei rapporti di cortesia che coinvolge i due team.
Intanto si regata: alle 10.06 è promessa la cannonata di partenza della prima, un percorso di due lati di venti miglia che i mostri del mare potrebbero percorrere in un paio d'ore. Anche meno. Spaventose le norme di sicurezza per evitare incidenti a abbordi. Si torna in mare mercoledì con un percorso diverso, un grande triangolo con lati di tredici miglia. La monetina ha deciso che lo sfidante Bmw Oracle avrà il vantaggio di entrare mure a dritta, cioè prendendo il vento da destra e dunque con diritto di precedenza,