Da oggi i minuti durano 59 secondi

È ufficiale, da domani si comincia. L’Istituto Centrale del Benessere ha comunicato ieri notte con un’Affissione Celeste i risultati delle simulazioni effettuate per oltre un anno in laboratorio con mille Produttori e mille Consumatori. «Dai dati emerge - abbiamo letto tutti, collegandoci al Canale Unico del Firmamento - che l’innovazione non presenta alcuna controindicazione. Inoltre la Giunta per l’Attuazione delle Volontà Supreme dispone che se la sperimentazione (della durata di un anno) otterrà i risultati previsti, il Regime Accorciato diverrà definitivo».
*** *** ***
L’Articolo Unico del Regime Accorciato prevede che da domani i minuti non saranno più di 60 secondi, ma di 59. E che ogni secondo risparmiato venga collocato nelle Torri di Avalon. In tal modo, da un lato i Produttori vedranno il loro lavoro alleggerito di un sessantesimo (con conseguente risparmio di energia), dall’altro i Consumatori consumeranno un sessantesimo di vita in meno (con conseguente guadagno di vita). Insomma: al minor consumo energetico per la produzione di Tempo Netto si assocerà il minor consumo di vita, cioè di Tempo Lordo.
I secondi stivati nelle Torri di Avalon verranno posti sul Mercato Intraspecifico che si tiene la terza domenica di ogni mese ad Alfa Centauri, e il ricavato della loro vendita ad altre galassie sarà investito nel sostentamento dei Produttori, instaurando così sulla Terra un circolo virtuoso.
Secondo il professor Knut Omega 3337, direttore del Dipartimento di Progettazione Globale di New Atlantis, «il Regime Accorciato è l’unica strada percorribile per ottenere l’Equilibrio Zero, vale a dire lo stato di autogenerazione del tempo. Io e i miei collaboratori riteniamo che per giungere allo stato di Equilibrio Zero senza il benché minimo impiego di energia il rapporto fra Tempo Netto e Tempo Lordo dovrà essere di 1/2, cioè un secondo di Tempo Netto per due secondi di Tempo Lordo. Ma forse potrebbe bastare un rapporto di 2/3...».
Come tutti sanno, l’Equilibrio Zero, già teorizzato dalla Scuola di Amsterdam alla metà del I secolo d.Y. e basato sul concetto, presente addirittura in molte culture antecedenti il Contatto dell’anno 2050, della Circolarità Temporale, è il processo generato nella nostra atmosfera dalle radiazioni dell’espansione universale catturate e deviate dagli Specchi di Oovert. Un processo che tuttavia necessita, oltre che degli Specchi stessi (fra l’altro, soggetti a usura), di un notevole dispendio energetico da parte dei Produttori i quali, orientandoli opportunamente, indirizzano le radiazioni Fattrici di Tempo verso la Terra.
Ora, grazie al Regime Accorciato, il processo della Circolarità Temporale, con la semplice soppressione di un secondo per ogni minuto di Tempo Netto, proseguirà all’infinito, senza bisogno di sfruttare la radiazione dell’espansione universale.
Ecco come.
1) Le risorse energetiche ottenute da altre Comunità vendendo loro i secondi di Tempo Netto stivati ad Avalon, verranno impiegate per aumentare di una quantità X la produzione di Tempo Netto.
2) Tale X di incremento di Tempo Netto prodotto (il quale Tempo Netto - come noto - diviene nei Consumatori Tempo Lordo, in forza della Tara del Pensiero da questi costantemente applicata), realizzerà un margine sufficiente a che ogni Consumatore «riempia» il secondo mancante esclusivamente di pensiero. In altre parole, da una produzione di 59 secondi di TN deriverà un TL percepito (e dunque vissuto) di 60 secondi, dove il sessantesimo secondo sarà composto di solo Pensiero.
3) Cioè, con meno Tempo Netto si otterrà un uguale quantità di Tempo Lordo.
5) Cioè, il Regime Accorciato accorcia il Tempo Netto, ma non accorcia il Tempo Lordo.
*** *** ***
Alle ore 00,01 (-1 secondo) di oggi, trentaduesimo giorno del mese Quadrato dell’anno 475 d.X., è entrato in vigore sulla Terra il Regime Accorciato. In questo momento sono le ore 23,59 (-1 secondo) e io, Consumatore Gamma 14-1997, su incarico dell’Istituto Centrale del Benessere, presento qui di seguito il rapporto sulla mia giornata che poi invierò, con Procedura di Segretezza, all’Istituto.

Alle ore 9,30 lascio la Cellula del Sonno. Ma, contrariamente al solito, non riesco ad afferrare al volo il Cibo Mattutino espulso dalla Finestra Vitale. Un brevissimo rallentamento dei riflessi mi è fatale. E il Cibo Primario, caduto sul pavimento della Cellula della Veglia, si liquefa immediatamente. Così devo saltare la prima colazione.
Alle ore 9,45 mi sottopongo alla Manutenzione Igienica. L’Orifizio Superiore e quello Inferiore mi paiono nelle medesime condizioni di ieri.
Alle ore 10 salgo a bordo del Monovettore per recarmi all’Opificio Virtuale. Ho difficoltà a condurre il mezzo: vedo sempre con leggero ritardo gli ostacoli sulla Corsia Debole... E, a circa metà percorso, investo il Trasformatore 0014-Z, uccidendolo sul colpo. Compilo quindi il Modulo di Confessione Amichevole e, abbandonato il Monovettore, gravemente danneggiato, proseguo carponi fino all’Opificio.
Alle ore 11 oblitero la Tessera Giustificativa all’entrata dell’Opificio. Ma il Custode Limitrofo mi immobilizza: sono in ritardo di un secondo. Perciò vengo confinato, per la prima volta in quasi vent’anni di servizio, nella Cellula Punitiva, ad arrotondare pietre per Comunicazioni Standard fino alle ore 19.
Alle 19,05 esco finalmente dalla Cellula Punitiva. Mi duole tutto il settore mediano del corpo: dalle ore 23 di ieri non assumo cibo. Mi avvio carponi verso casa.
Alle 21,13 entro in casa. Apro la Finestra Vitale, ma la Loggia del Cibo è vuota: mi sono dimenticato di acquistarne. Scrivo un Messaggio Prioritario al mio vicino Consumatore Gamma 13-1997 chiedendogli un po’ di Cibo Serale in prestito. Ma un’esitazione nel premere il tasto di invio è sufficiente perché il Messaggio si autodistrugga. E non ho altre pietre di Comunicazione.
Alle 22,47 mi sottopongo alla Manutenzione Igienica. L’Orifizio Posteriore resta inattivo. Così non posso nemmeno aprire la Cellula del Sonno.
*** *** ***
Ora sono le ore 23,29. Mi trovo accasciato sul pavimento della Cellula Intermedia. E penso che chi ha deciso di introdurre il Regime Accorciato dovrebbe andare a prenderlo nel Tubo di Alimentazione.

Inviato alle ore 23,30
(-1 secondo).
Ricevuto alle ore 23,30
(+1 secondo)
Daniele Abbiati