Oggi Lampard decide il suo futuro Il Milan rifiuta un’altra offerta per Kakà

C’è l’alternativa: Xabi Alonso vuole l’Inter Galliani: «Ribadisco, il brasiliano è incedibile»

Tutto ruota attorno a Frank Lampard. Il nuovo allenatore dei londinesi Felipe Scolari lo ha convocato per il Samsung Chelsea Asia Tour, partenza questa mattina dall’aeroporto di Heathrow, in programma cinque incontri, tre in Asia e due a Mosca. La squadra inglese rientrerà il 3 agosto, quando l’Inter sarà già a Milano a due settimane e mezzo dal giorno del raduno, ora occorre capire quanto José Mourinho sia disposto ad aspettare. Il Chelsea sta tentando di ripetere le strategie di merchandising del Manchester United, club che in Asia ha un seguito incredibile. Peter Kenyon è riuscito a fare del ManU un marchio che manda a ruba anche i bottoni e ora i manager del Chelsea cercano di copiare e possibilmente migliorare il loro fatturato con questa tournée mediatica. Tutti i disponibili sono convocati, assenti solo Drogba e Claudio Pizarro. Ma Lampard è in lista e la sensazione è che partirà: resterà lì qualche giorno e poi rientrerà per raggiungere Mourinho prima del 3 agosto. Una mossa che salverebbe l’immagine del club, dello sponsor e anche la sua, in quanto è prevista una penale in caso di assenza delle grandi firme della squadra in questa tournée. Secondo il quotidiano The Guardian, il Chelsea avrebbe offerto 100 milioni di euro per Kakà: Galliani ha confermato l’interessamento del club, ma ha ribadito che «non è assolutamente in vendita».
L’Inter non ritiene doversi muovere ulteriormente e si sta attrezzando per non deludere Mourinho che ha chiesto esplicitamente un centrocampista, possibilmente con le caratteristiche più simili a quelle di Lampard. Dall’Inghilterra sembra sia uscito il nome nuovo, non esattamente ciò che voleva il tecnico, comunque un regista basso capace di inserirsi. È lo spagnolo del Liverpool Xabi Alonso, richiesta economica di 20 milioni di euro, più o meno quanto era stato domandato a Cobolli Gigli fino a due settimane fa. Lui è disponibile a trasferirsi, Rafa Benitez, tecnico dei Reds, è ben contento di fare cassa. Ma non c’è solo Xabi Alonso, visto che Alberto Aquilani non ha ancora raggiunto l’accordo con la Roma e l’Inter non ha mai smesso di cercarlo. Totti ha assicurato che l’azzurro alla fine troverà un accordo: «Me lo ha detto lui», ha rivelato il capitano che poi ha aggiunto una sua richiesta: «Se non arrivano un paio di giocatori, siamo da quarto posto. Voglio Julio Baptista e un esterno per essere all’altezza di Inter, Milan e Juve».