Oggi mattinata nera per i passeggeri della metro

Dalle 8,30 alle 12,30 sciopero dei lavoratori del Sult. Calamante: «Eccessivo»

«Uno sciopero eccessivo che avrà un impatto su quasi un milione di cittadini». Così l’assessore alla mobilità del Comune di Roma Mauro Calamante condanna l’astensione dal lavoro per quattro ore (dalle 8.30 alle 12,30) del personale dell’azienda Met.Ro aderente al sindacato Sult. Si prevedono ripercussioni sulle linee A e B della metropolitana e sulle linee Roma-Lido, Roma-Pantano e Roma-Viterbo. Sarà invece regolare il servizio di bus, filobus e tram. Le ultime corse dei treni condotti dal personale che intende partecipare all’agitazione saranno effettuate entro le 8.29 e i convogli raggiungeranno regolarmente il capolinea e poi si dirigeranno verso i depositi fuori servizio. Dalle 8.30, il personale in sciopero non effettuerà più partenze. Gli addetti alle manovre nei depositi e nelle rimesse, gli operai addetti alle sottostazioni della rete aerea, agli apparati centrali e gli addetti al rilevamento incassi, qualora aderiscano all’agitazione, entreranno in sciopero dopo il rientro dell’ultimo treno. I lavoratori dei servizi interni - operai e impiegati - sospenderanno il lavoro per due ore a fine turno. Sono esclusi dallo sciopero i portieri, i guardiani, gli addetti al centralino e ai servizi di sicurezza, gli ingegneri centrali, i capi tecnici e i capi movimento centrali. Dovrà infine essere garantito un presidio nelle sale operative. Tutte le informazioni sui mezzi «alternativi» sono fornite dal numero verde di Atac spa 800.43.17.84, operativo dal lunedì al sabato (festivi esclusi) dalle 8 alle 20.