Oggi Milano abbatte due muri di Berlino

Il primo colpo di martello sarà «assestato» dal vicesindaco Riccardo De Corato. Alle ore 16, verrà abbattuto in piazza De Angeli il «muro» fatto costruire dal consiglio di zona 7, riproduzione fedele del muro di Berlino, con tanto di filo spinato. Un lato, già ieri sera, è stato dipinto dai writers del centro giovani (nella foto); sull’altro i cittadini che lo vorranno potranno scrivere liberamente quello che vogliono, prima che il muro venga distrutto. È una delle numerose iniziative che oggi in città celebreranno la «Giornata della libertà». Un altro muro, questa volta di cartapesta, sarà buttato giù in piazza San Babila da Alleanza nazionale e Azione giovani, che hanno organizzato dalle 18 una manifestazione con interventi politici, musica e spettacolo.
Il presidente della Regione, Roberto Formigoni, prenderà parte alla cerimonia che verrà celebrata alle 14 davanti al Pirellone: durante l'alzabandiera sarà eseguito l'inno nazionale. In Sala Alessi a Palazzo Marino, dalle 17,30, si terrà invece il convegno «Per non dimenticare le vittime italiane dei gulag».