Oggi Il ministro dal prefetto per chiudere le case ai rom

Un vertice a tre, il ministro dell’Interno Roberto Maroni, il questore Vincenzo Indolfi e il prefetto Gian Valerio Lombardi. Si vedranno oggi in prefettura per definire tempi e modi dello sgombero del campo di Triboniano e mettere fine alle polemiche sulle case popolari ai nomadi che hanno diritto all’alloggio. Visto che dopo il vertice con il sindaco Moratti la settimana scorsa, alla parola no del ministro non è corrisposto un effettivo stop alle assegnazioni da parte delle associazioni del terzo settore. Ma il ministro della Lega ha intenzione di togliere oggi qualsiasi fraintendimento e chiudere la telenovela. «Il piano di sgombero dei campi prosegue - ha confermato nei giorni scorsi - e le polemiche che saltano fuori quotidianamente non ci indurranno a modificarlo di una virgola. Escluse le case popolari «troveremo ai rom una sistemazione adeguata, anche migliorema senza ingiustizie verso i milanesi».