Oggi il nuovo statuto Desario verso l’uscita

L’uscita nei prossimi mesi del direttore generale Vincenzo Desario sarà la prima conseguenza dell’approvazione del nuovo statuto della Banca d’Italia che oggi passa al vaglio del consiglio superiore di Via Nazionale. L’approvazione dello statuto, all’ordine del giorno della riunione, è stata confermata ai sindacati della banca, nel corso di un incontro, dal segretario generale Paolo Piccialli. Il mese scorso Draghi (che secondo fonti sindacali ieri ha illustrato il nuovo testo al presidente della Repubblica) aveva dato solo alcune informazioni preliminari ai consiglieri superiori senza però consegnare alcuna bozza scritta. Ai membri del consiglio spetterà formalmente l’indicazione del criterio che lo statuto indicherà per l’avvicendamento degli attuali tre membri del direttorio. Secondo alcune fonti, il criterio in ogni caso porterà all’uscita innanzitutto di Desario; decisione che potrebbe maturare dopo l’approvazione dello statuto da parte dell’assemblea straordinaria che verrebbe convocata già a settembre.