Oggi il provvedimento in Consiglio dei ministri

Giro di vite sul baby-ritocchino: basta ai seni rifatti per le minorenni d’Italia. Oggi in Consiglio dei Ministri è previsto l’esame per l’approvazione del disegno di legge che vieterà gli interventi di chirurgia estetica al seno sotto i 18 anni, il disegno di legge noto come «ddl Martini». Il provvedimento dovrà poi passare all’esame delle Camere. Il sottosegretario alla Salute Francesca Martini ha spiegato che con questo provvedimento si punta a tutelare le adolescenti dopo un percorso di confronto con le massime autorità scientifica. Dopo un esame preliminare, il provvedimento era rimasto sospeso in attesa di alcune limature che riguardavano la privacy delle donne per l’iscrizione delle pazienti nel Registro nazionale e nei Registri regionali delle protesi mammarie, una delle novità che vengono introdotte dalla legge.
Secondo i dati della Società italiana di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica il fenomeno dei ritocchi al seno è ormai dilagante fra le giovani under 18: il 5 per cento delle mastoplastiche additive effettuate nel nostro Paese riguarda delle minorenni. «Mi auguro davvero che questa sia la conclusione dell’iter di un provvedimento, messo a punto insieme alle società scientifiche e ai chirurghi, ma anche fortemente voluto dai cittadini, che chiedono la massima sicurezza di questi interventi» ha spiegato il sottosegretario Martini all’Adnkronos salute.