Oggi si discute il destino delle frequenze Tacs

da Milano

La questione della riallocazione delle frequenze Tacs, il servizio di telefonia cellulare analogico che terminerà il 31 dicembre, è all'ordine del giorno del Consiglio dell'Autorità per le tlc in programma oggi. Lo ha riferito il presidente Corrado Calabrò.
«Non so - ha aggiunto Calabrò a margine di un convegno al Consiglio di Stato - se ci sarà una decisione, perché ci sono alcuni nodi giuridici grossi da sciogliere». Calabrò ha anche parlato di tv digitale. «La sostituzione della tecnica trasmissiva analogica con quella digitale nel settore audiovisivo, normativamente prevista per la fine del 2006, avverrà realisticamente il 1° gennaio del 2009. È importante che il passaggio al digitale - ha sottolineato - coincida con una riqualificazione dei programmi televisivi che giustifichi il costo sociale della transizione. Ci attendiamo una vera e propria rigenerazione della tv pubblica. La Bbc e la tv francese offrono ottimi modelli di servizio pubblico».