Oggi a Torino si insedia la Gm Powertrain Europa

da Milano

Divorziati, ma vicini di casa. A partire da oggi, la Fiat si troverà a due passi dai propri impianti e uffici il quartiere generale europeo di Gm Powertrain, società che si occuperà di progettare nuovi motori per le case che gravitano nell’orbita del colosso di Detroit. Oggi, infatti, è in programma l’inaugurazione della struttura ospitata in un moderno palazzo della periferia torinese, in strada Pianezza. Alla cerimonia interverranno i presidenti di Regione e Provincia, Mercedes Bresso e Antonio Saitta, e il sindaco Sergio Chiamparino.
Per il gruppo automobilistico americano, alle prese con una difficile crisi e prossimo a tagliare 25mila addetti, di cui 10mila in Europa, ci saranno il vicepresidente mondiale di General Motors Powertrain, Tom Stephens, e Greg Deveson, numero due europeo della società.
Dopo il divorzio sancito il 13 febbraio, Gm e Fiat hanno mantenuto alcuni rapporti di collaborazione, come la reciproca fornitura di motori e cambi in Europa e in America Latina. Il contratto di separazione prevede anche la continuazione delle piattaforme sviluppate congiuntamente (Corsa-Punto) con la ricerca di nuovi risparmi per entrambi. Accordi minori riguardano poi la proprietà intellettuale, a esempio quella della tecnologia del motore Diesel 1.9. Fiat e Gm hanno mantenuto infine una quota del 50% ciascuna nello stabilimento di Bielsko-Biala, in Polonia, dove viene prodotto il Diesel 1.3, gestito con una joint-venture paritetica.\