Oggi vertice Opec Verso conferma della produzione

Saranno le turbolenze dei mercati e la crisi dei “subprime” a tenere banco alla riunione di oggi dei ministri dell’Opec che, nonostante i prezzi petroliferi sopra i 75 dollari al barile, non dovrebbero decidere alcun aumento della produzione di greggio. Nonostante le aperture di alcuni Paesi del Golfo, vari rappresentanti del cartello, come l’Iran, il Kuwait e il Qatar, nelle scorse settimane hanno ribadito che non intendono affatto aumentare la produzione: il probabile rallentamento dell’economia mondiale indebolirà la domanda di prodotti energetici, quindi non c’è ragione, nell’ottica dell’organizzazione dei Paesi produttori, di alzare le quote.