Gli Ogm fanno bene, ma il governo non lo dice

Un mais geneticamente modificato contiene meno tossine cancerogene ed è pure più produttivo rispetto a quello tradizionale. È il risultato di una ricerca commissionata dal ministero dell’Agricoltura ma che non è mai stata resa nota perché troppo scomoda. L’accusa arriva dalla Sagri, coordinamento tra ricercatori e molte associazioni a favore del biotech in agricoltura. E il farmacologo Garattini aggiunge: «Sugli Ogm stiamo facendo lo stesso errore del nucleare».