Ogni anno annegano 400 persone

Sono circa 400 le morti per annegamento registrate ogni anno in Italia. E di queste l’80 per cento riguarda gli uomini «che hanno maggiore propensione al rischio». Il dato, fornito dall’Istituto superiore di sanità, riguarda il 2002 ma è più o meno costante dal 1995 e comprende non solo le morti dei cittadini italiani, ma anche quelle degli stranieri avvenute sul nostro territorio. Compresi i decessi per annegamento dei tanti extracomunitari che cercano di sbarcare sulle coste italiane con imbarcazioni di fortuna.
«Questo numero - spiegano all’Iss - rappresenta inoltre una sorta di soglia fisiologica, che tra l’altro in Italia è ben più bassa che in altri Paesi europei, specie del Nord».