Ogni anno chiederà al mercato 500-1.500 milioni

L’emissione di bond da parte di Fiat Group è subordinata al verificarsi di condizioni di mercato idonee e per questo non è ancora stata data indicazione sulle emissioni e sulla loro tempistica. A precisarlo sono fonti del Lingotto che spiegano come nel corso di una conferenza, organizzata a Londra da Bnp Paribas, sono state confermate le linee guida della gestione finanziaria del gruppo annunciate in novembre agli analisti dall’ad Sergio Marchionne. Si prevede, cioè, la possibilità di emissione di bond, tra il 2007 e il 2010 (da 0,5 a 1,5 miliardi di euro l’anno), subordinatamente al verificarsi di condizioni di mercato idonee.