Ogni anno transitano 575mila tonnellate di merci

Il piazzale di sosta può ospitare 20 aerei cargo e ogni settimana i voli sono 210

L'aeroporto di Milano Malpensa, gestito dalla Sea, con 575.000 tonnellate trasportate (più 7,5% rispetto al 2016) e una quota di mercato del 56% sul totale delle merci aeree in Italia, è il primo scalo cargo italiano e uno dei più grandi del Sud Europa. Oltre il 60% dei prodotti italiani destinati all'export vengono realizzati nel raggio di 250 chilometri da Malpensa, dove hanno sede il 40% delle imprese nazionali che rappresentano quasi la metà del Pil del Paese. Settori industriali con un'elevata propensione all'export per via aerea, come per esempio il lusso, gravitano tutti su Malpensa, che è la porta di transito privilegiata per le imprese del made in Italy che esportano e puntano a raggiungere in tempi rapidi i mercati più dinamici del pianeta.

La Cargo City occupa una superficie di circa 500mila metri quadrati e offre una gamma di strutture e servizi in grado di gestire tutte le categorie di merci. Milano Malpensa è l'unico aeroporto nel Nord Italia che dispone di due piste adatte al decollo-atterraggio a pieno carico dell'aereo cargo più grande del mondo, il Boeing 747-800. Inoltre dispone di un piazzale di sosta per 20 aerei all cargo. Sono circa 210 i voli cargo alla settimana tra arrivi e partenze che operano nello scalo, con una capacità di carico complessiva di circa 7.500 tonnellate. A questi si aggiungono altri 200 voli passeggeri settimanali intercontinentali operati con aeromobili «wide body» con buona capacità cargo. Non trasportano invece merci le stive delle low cost, perché i tempi di rotazione si allungherebbero (dagli attuali 25 minuti ad almeno 45), incrinando il modello tipico di quei vettori. Al momento il 65% delle merci che transita da Malpensa utilizza voli cargo e il restante 35% viaggia nelle stive dei jet passeggeri. Il mix ottimale, secondo gli esperti, è 50-50, e per questo obbiettivo l'aeroporto si sta organizzando.

La superficie complessiva della Cargo City di Malpensa include circa 90mila mq dedicati ai magazzini merci (di cui 60mila in esercizio e 30mila in corso di realizzazione che saranno completati entro il 2018), 250mila di aree per la sosta degli aeromobili «all cargo» e per le operazioni di carico e scarico, 150mila di viabilità di accesso e parcheggi per autocarri ed autovetture.
Negli ultimi 5 anni Sea ha investito oltre 70 milioni per strutture dedicate al traffico merci. Investimenti di rilievo sono anche stati effettuati nello scalo da importanti operatori del mondo della logistica che utilizzano le aree e i magazzini merci aeroportuali, i quali, complessivamente, hanno contribuito allo sviluppo delle infrastrutture e degli impianti. Sono in corso realizzazioni da parte dei corrieri espressi Fedex e Dhl, che avranno qui i propri hub per il Sud Europa.
Importante anche la presenza istituzionale, in particolare Dogana, Guardia di finanza, autorità veterinarie e fitosanitarie. La Dogana grazie alle nuove tecnologie è in grado di «processare» grandi quantitativi di merci in pochi minuti. Quello di Malpensa è considerato uno dei servizi doganali più efficienti d'Europa.