Ogni giorno 25 incidenti stradali

Liguria al terzo posto in Italia per il mal di schiena. Non c'è ligure che possa dire di non avere avuto, almeno una volta nella vita, un attacco doloroso. Addirittura dieci liguri su cento soffrono di lombosciatalgia cronica, e cioè tutti i giorni hanno a che fare con dolori alla schiena. Il mal di schiena è democratico, colpisce uomini e donne senza distinzione di ceto e di età. È un problema per gli adolescenti e anche per i nonni. Ovviamente, legato a cause diverse. Mal di schiena, ma non solo. Anche le fratture degli arti inferiori stanno diventando protagoniste della salute dei liguri. Siamo un popolo di motorizzati a rischio di fratture sempre più gravi per colpa di incidenti sempre più violenti.
È il quadro che emerge dalla conferenza stampa a Roma del Congresso della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (Siot) presieduto da Carlo Logroscino e Michel Oransky e alla presenza del presidente Siot Alessandro Faldini.
Nel 2004 in Liguria si sono verificati 9.133 incidenti stradali, più di 25 al giorno, che hanno provocato 119 morti e 11.851 feriti ed hanno rappresentato 4.1 per cento di incidenti stradali verificatisi in Italia in quell’anno. La provincia ligure dove si è verificato il maggior numero di incidenti è quella di Genova (5.257). Il mese che ha fatto registrare più incidenti stradali, nel 2004, in Liguria ( fonte Istat) è luglio quando 899 incidenti hanno provocato 13 morti e 1.175 feriti. Il danno sociale relativo a morti e feriti per incidenti stradali, nel 2004, in Liguria ammonta a 490 milioni di euro, pari a 306 euro per abitante. Anche questa situazione è l’anticamera del mal di schiena.