Ok all’aumento di capitale da 70 milioni

da Milano

«Il risultato per il 2006 della capogruppo sarà positivo». Lo ha detto Bruno Colombo, presidente e amministratore delegato dei Viaggi del Ventaglio, in occasione dell’assemblea straordinaria dei soci per l’aumento di capitale della società. Grazie anche all’operazione votata ieri, «l’indebitamento verrà ridotto al minimo» ha aggiunto Colombo, che per il futuro della compagnia turistica prevede «un forte potenziamento della destinazione Boa Vista, soprattutto dopo l’apertura dell’aeroporto internazionale, dell’incoming in Italia, offrendo all’estero non solo destinazioni di mare e l’ampliamento della rete di distribuzione». L’operazione prevede l’esclusione del diritto di opzione dei soci. Le azioni derivanti dall’aumento, offerte a Cornell capital partners (Ccp), avranno un prezzo pari al 95% del minore dei prezzi medi giornalieri ponderati per i volumi scambiati dei cinque giorni di Borsa aperta successivi alla data di ricezione della richiesta di sottoscrizione avanzata dalla società a Ccp. Inoltre, si legge nell’ordine del giorno dell’assemblea di ieri, l’aumento di capitale sarà connotato dal requisito della scindibilità. Le azioni di nuova emissione saranno azioni ordinarie e avranno le medesime caratteristiche di quelle precedentemente emesse, nonché godimento regolare.